Warning: mysql_pconnect() [function.mysql-pconnect]: Access denied for user 'Sql81668'@'62.149.141.14' (using password: YES) in /web/htdocs/www.steghe.it/home/ragazzicantori/dblib.inc on line 5
Home Page

Warning: mysql_query(): supplied argument is not a valid MySQL-Link resource in /web/htdocs/www.steghe.it/home/ragazzicantori/sql_user.inc on line 77
Home Page
Il Coro
La Musica
Le Persone
La Storia
L'Agenda
I Concerti
Il Forum

La Storia

Parole e immagini

A pochi mesi dalla nascita il Coro fu già in grado di sostenere il peso del suo primo impegno pubblico, esibendosi il 24 maggio 1973 a Crevalcore; la prima trasferta oltre i confini regionali avvenne nel 1974 in Valtellina.
L’evento più significativo di quel primo periodo fu il viaggio a Roma nel 1975 in occasione dell’Anno Santo; di lì a poco il Coro cambiò la guida ma non gli intenti, proseguendo il cammino senza troppe difficoltà.
Il 1980 fa breccia nei ricordi per la partecipazione alla XX Rassegna Internazionale di cappelle musicali in Loreto, esperienza che segnò profondamente il modo di presentarsi al pubblico: fino a quel momento, infatti, le occasioni di confrontarsi con altri cori erano state minime; la trasferta lauretana diede argomenti per la cura dell’immagine e del comportamento.
L’anno successivo fu la volta del XXIX Concorso Internazionale "Guido d’Arezzo", il primo esame sostenuto di fronte ad una vera giuria, che assegnò ai Ragazzi il Premio Speciale per il canto gregoriano.
Nel 1983 si varcarono per la prima volta i confini nazionali per una meta di tutto rispetto: Montreux, amena località Svizzera lambita dal Lago di Ginevra e sede della XX Rassegna Corale Internazionale.
Il bottino di guerra rivelò ai sostenitori rimasti in Patria solide barre di cioccolato, stecche di sigarette e un buon giudizio complessivo da parte della giuria.
Al 1984, anno propiziato dai festeggiamenti per il decennale della fondazione, risale la prima vittoria in assoluto: la trasferta a Vallecorsa (FR) si concretizzò in un risultato tanto inatteso quanto provvidenziale per il morale dei cantori e diede un chiaro segnale per il futuro.
Il ritorno a Loreto nel 1985 è da considerare quasi un pellegrinaggio ai luoghi d’origine, per capire quanto e come si fosse cambiati. La rassegna lauretana, giunta ormai alla XXV edizione, fu generosa di scambi culturali e di sorprese: per tutte sia d’esempio l’incontro con Papa Giovanni Paolo II.
L’anno 1986 vide il massimo sforzo tutto orientato al X Concorso Internazionale di Stresa e al XXI Concorso Nazionale di Vittorio Veneto; il Coro si piazzò al terzo posto in entrambe le competizioni.
Il malessere uscì allo scoperto in fragorosa esplosione l’anno seguente, una volta conosciuta la bruciante sconfitta al V Concorso Nazionale di Arezzo: la crisi si aprì con l’uscita di quasi venti elementi e si chiuse, dopo circa tre mesi, con il timido ingresso delle prime Ragazze nel Coro.
Trascorso un intero anno a ricostruire le basi del complesso corale, l’invito alla rassegna indetta dall’organizzazione di Vallecorsa per ricordare i dieci anni di vita della manifestazione fu l’occasione per competere nuovamente al Concorso e vincere un onorevole secondo premio. Subentrò quindi un periodo senza risultati degni di nota; nonostante la partecipazione alla XXV e XXVI edizione del Concorso di Vittorio Veneto, la situazione non mutò fino al 1992, anno della seconda trasferta transalpina a Montreux. Il giudizio complessivo della giuria fu più che lusinghiero testimoniando l’avvenuto affiatamento tra le due anime de I Ragazzi Cantori.
Il 1993 venne dedicato interamente alla preparazione per i festeggiamenti del XX anniversario della fondazione, ma si recuperò tutto l’anno seguente con la XX Rassegna Internazionale Corali Polifoniche "Città di Nuoro". Si può affermare, senza timor di smentita, che questa trasferta sarà ricordata a lungo da tutti coloro che vi presero parte, per l’entusiasmo, la cortesia, la disarmante ospitalità della gente, l’intensità delle emozioni provate durante i concerti e la maturità finalmente dimostrata per tutti i quattro giorni dell’esperienza sarda.
Con un simile tesoro nel forziere corale, non fu una sorpresa il 1° premio vinto al XVI Concorso Nazionale di Canto Corale Sacro a Vallecorsa. Il merito della vittoria va in buona parte all’organista Marco Arlotti che, colpito da influenza e sotto l’effetto dei farmaci, non esitò a raggiungere il Coro dopo che il sostituto messo a disposizione dall’organizzazione si era dichiarato inabile a tanta responsabilità.
Del 21 dicembre 1997 è la partecipazione alla XII Rassegna Nazionale di Canti Natalizi presso l’Abbazia di S. Elena a Serra S. Quirico (AN), seguita nel 1998 dalla vittoria del 2° premio al Concorso Regionale per Cori Liturgici in Emilia - Romagna. Nel 1999 si sono raggiunte le falde dell'Etna per un'importante manifestazione quale è stata la Rassegna Internazionale di Giarre (CT) e quindi nel 2000 - come buon augurio per il nuovo Millennio - è stato vinto il Primo Premio al Concorso Regionale per Cori Liturgici dell'Emilia - Romagna.

Roma, 1975 - Udienza del Papa Bagnacavallo, 1978 - Coro di bambini dalla "Carmen" di Bizet Loreto, 1980 - Concerto in Teatro Arezzo, 1981 - Premio Speciale per il Canto Gregoriano 1985, Aosta - Concerto in S.Orso Loreto, 1985 - Concerto in Teatro S. Giovanni in Persiceto, 24 Giugno 1991 - Concerto di chiusura attività Giarre (CT), 1999 - Concerto in Cattedrale


Testo tratto dalla pubblicazione celebrativa per il XXV della Fondazione ed aggiornato